Primi Ricette

Ragù di Parmigiano Reggiano

Credo che non smetterò mai di ringraziare la mia collega blogger/amica Teresa De Masi di “Scatti Golosi” per aver acceso in me quella lampadina che si illumina ogni qual volta trovo in rete delle ricette geniali. Oggi andremo a realizzare un ragù di Parmigiano Reggiano.

Sì, perché questa è geniale per davvero. In effetti ero già abituata a mangiare le croste di Parmigiano perché mia mamma le metteva a cuocere insieme al minestrone. Era una lotta ogni volta che la dovevamo dividere tra tutti, perché io la volevo sempre tutta per me.

ragùIMG_0668 copy

Il Parmigiano Reggiano è uno di quegli alimenti che io ADORO. In generale adoro un po’ tutti i formaggi, ma il Parmigiano è uno dei miei preferiti perché è come un tubino nero: sta bene su tutto! 😀

Ho preso l’ispirazione come vi dicevo dal blog “Scatti Golosi, ma ho un po’ cambiato dando il mio tocco a questa ricetta che, già così com’è, è buonissima.

Ingredienti

  • 700 g di croste di Parmigiano Grattugiato;
  • 1 litro di polpa di pomodoro;
  • 700 ml di acqua calda;
  • una punta di cucchiaino di noce moscata;
  • 1 piccola cipolla bianca tritata;
  • mezzo spicchio d’aglio;
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • mezzo cucchiaio di zucchero semolato.

ragùProcessed with VSCOcam with 4 preset

Preparazione

Mettete a bollire una pentola di acqua calda (non utilizzate la dose che vi ho dato per la ricetta perché quella vi servirà dopo).

Mentre aspettate che l’acqua arrivi a bollore, grattate le vostre croste di Parmigiano con un coltello dentato, facendo attenzione a non farvi male.

Quando l’acqua sarà arrivata a bollore, metteteci dentro le croste di parmigiano e fatele ammorbidire per circa 2 minuti. Scolatele e tagliatele a pezzettini con l’aiuto di un coltello abbastanza affilato.

Tutta questa procedura si può saltare se siete abili a tagliare le croste di Parmigiano senza ammorbidirle un po’. Io ho usato questo metodo perché non avevo con me un coltello decente e avevo paura di farmi male.

Tagliate le croste di Parmigiano a pezzetti abbastanza piccoli, dovrete avere un po’ di pazienza.

Preparate ora un’altra pentola con il fondo antiaderente, se possibile, e mettete a rosolare l’olio, la cipolla tritata ed il mezzo spicchio d’aglio.

Fate imbiondire la cipolla e, quando sarà bella lucida e trasparente, mettete i pezzetti di Parmigiano nella pentola, la polpa di pomodoro, lo zucchero, la noce moscata e l’acqua calda.

Fate cuocere con coperchio per un’oretta circa a fuoco lento, aggiungendo acqua se serve, e poi spegnete e lasciate raffreddare.

Una volta freddo il sugo, io l’ho passato con il frullatore a immersione, per renderlo un pochino più omogeneo e simile ad un ragù di carne vero. Salate e pepate a piacere.

Il sapore è qualcosa di paradisiaco. E come ho già detto anche a Teresa è “indecentemente” buono!

Dovete provarlo assolutamente, vedrete che non ve ne pentirete.

Un abbraccio a tutti e alla prossima ricetta.

Angelina
ragùProcessed with VSCOcam with 4 preset

5 thoughts on “Ragù di Parmigiano Reggiano”

    1. Grazie mille Michela! Io pure quando l’ho scoperto dal Blog di Teresa de Masi me ne sono innamorata SUBITO! Ed il sapore non ha deluso le aspettative. Piatto DELIZIOSO! <3

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.